Life – Fondi europei per l’ambiente e il clima

Cos'è e come funziona il programma per l'ambiente e il clima che ha sostituito Life+ 2007-2013. Ecco una breve sintesi del programma e tutti i riferimenti normativi.

0
1834

“LIFE: azione per l’ambiente e per il clima” è il programma che agevola l’attuazione delle politiche ambientali dell’UE, tra le quali “Habitat”, “Uccelli” e “Acqua”.

Se siete ricercatori in scienze naturali, se siete imprenditori e avete progettato un nuovo sistema di depurazione delle acque, se avete una nuova idea per la governance in materia ambientale, la prima cosa che potete fare è quella di dirigervi sul programma “Life” e vedere se c’è qualcosa che fa per voi.

Il Programma Life è stato pubblicato con Regolamento UE n. 1293/2013 dell’11 dicembre 2013 ed è dotato di risorse per  3.456.655.000 €, che sono divise tra il Sottoprogramma Ambiente (2.592.491.250 €) e il Sottoprogramma Azione per il Clima (864.163.750 €)

Il Sottoprogramma Ambiente si articola in tre settori di attività:
Ambiente ed uso efficiente delle risorse;
Natura e Biodiversità;
Governance e informazione in materia ambientale.
Il Sottoprogramma Azione per il Clima prevede, questi settori:
Mitigazione dei cambiamenti climatici;
Adattamento ai cambiamenti climatici;
Governance e informazione in materia di clima

Posso partecipare al programma Life?

Puoi partecipare al programma Life se sei parte di enti pubblici e privati, comprese le imprese, a condizione che operino nel settore dell’ambiente. Oltre agli Stati Membri possono presentare domanda i Paesi EFTA membri del SEE, i Paesi candidati (effettivi e potenziali), i paesi ai quali si applica la Politica Europea di Vicinato, e i Paesi divenuti membri dell’Agenzia Europea per l’Ambiente. In ogni call for proposal possono essere specificati altri criteri di eleggibilità specifici.

I portali di riferimento

I portali Web di riferimento per il Programma Life sono:

Obiettivi generali del programma

  • Maggiore efficienza nello sfruttamento delle risorse, riduzione delle emissioni, protezione e miglioramento dell’ambiente e inversione del processo di perdita di biodiversità, sostegno alla rete Natura 2000 e contrasto al degrado degli ecosistemi;
  • migliorare lo sviluppo, l’attuazione e l’applicazione della politica e della legislazione ambientale e climatica dell’Unione, promuovere la contaminazione degli obiettivi ambientali e climatici nelle altre politiche e nella pratica nel settore pubblico e privato;
  • sostenere la governance ambientale e in materia di clima a tutti i livelli;
  • sostenere l’attuazione del Settimo programma d’azione per l’ambiente (Decisione n. 1386/2013/UE del 20/11/2013) “Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta”.

Quanto finanzia Life?

I sottoprogrammi Ambiente e Azione per il clima, nel primo programma di lavoro pluriennale, sono finanziati fino al 60%dei costi ammissibili, .
Nel secondo programma di lavoro pluriennale, il tasso di finanziamento sarà fino al 55% dei costi ammissibili.
Per i progetti integrati, i progetti di assistenza ed i progetti preparatori il tasso di cofinanziamento sarà al 60% dei costi ammissibili per tutta la durata del programma LIFE.
Per i progetti finanziati nell’ambito del settore prioritario Natura e Biodiversità del sottoprogramma per l’Ambiente il finanziamento sarà fino al 60%  (fino al 75% dei costi per habitat prioritari o specie prioritarie o specie di uccelli per le quali il finanziamento è considerato prioritario) per tutta la durata del programma LIFE.

Il Programma di lavoro pluriennale

Il Programma di lavoro pluriennale (Multi annual work programme) adottato dal Comitato LIFE ha una durata di quattro anni e definisce:

  • le allocazioni dei fondi tra i settori prioritari e tra le diverse tipologie di finanziamento;
  • i temi dei progetti che attuano le priorità tematiche;
  • i risultati, gli indicatori e gli obiettivi qualitativi e quantitativi per ciascun settore prioritario e ciascuna tipologia di progetti;
  • la metodologia tecnica della procedura di selezione dei progetti;
  • i criteri di selezione e i calendari indicativi per gli inviti.

I primi inviti a presentare proposte (progetti tradizionali, preparatori, integrati e di assistenza tecnica) li abbiamo pubblicati qui ad agosto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here