Contributi a fondo perduto reti di PMI turistiche

Il bando è stato pubblicato l'11 novembre e concede a reti di PMI turistiche fino a 200.000,00 Euro per investimenti che favoriscano l'innovazione di prodotto e la promozione

1
2865

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, attraverso il bando mette a disposizione 8.000.000,00 milioni di Euro di contributi a fondo perduto a favore delle reti di piccole e medie imprese con l’obiettivo di accrescere la capacità competitiva e innovativa del comparto turistico nazionale. Il bando è rivolto a reti e aggregazioni d’impresa che alla presentazione della domanda siano già costituite. Le imprese possono essere aggregate in forma di Rete di Micro e PMI così come prescritto dal decreto Legge 5/2009, in forma di Associazione Temporanea di Imprese (ATI). Nel caso in cui l’aggregazione non è ancora costituita, il rappresentante legale deve impegnarsi a costituire entro 90 giorni dalla pubblicazione del bando.

Al momento della presentazione del bando la rete deve essere costituita, da almeno 10 imprese e l’80% di queste devono possedere codice ATECO di attività turistica.

Quanto e cosa finanzia

Il contributo massimo disponibile per progetto è di 200.000,00 Euro a fronte di un investimento complessivo di 400.000,00 Euro.

Sono finanziabili iniziative di social marketing e promozione e vendita online per favorire la conoscenza del territorio, che sviluppano attività condivise attraverso la creazione di pacchetti turistici innovativi, che promuovono le imprese sui mercati esteri grazie alla partecipazione a fiere e alla creazione di materiali promozionali comuni.

Le spese ammesse

  • costituzione dell’aggregazione;
  • acquisto delle tecnologie;
  • consulenze  tecnico-specialistiche;
  • promozione sul mercato nazionale e internazionale;
  • comunicazione e pubblicità e formazione del personale.

Tempi e modi di presentazione

È possibile presentare dalle h. 10:00 del 14 dicembre 2015 e fino al 15 gennaio 2016, solo in via telematica attraverso il portale che verrà indicato sul sito del Mibact.

Se il nostro articolo ti è piaciuto, ricordati di condividerlo con amici e colleghi. Contribuirai alla diffusione di notizie che ritieni utili e aiuterai noi a continuare. Grazie.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.